Dipartimento Medico

Unità operativa complessa di medicina interna

Unità Operativa Semplice di Oncologia

Direttore

Dr. Giovanni Scognamiglio

Dirigenti medici

Dr.essa Clelia Casartelli

Dr.essa Maria Duro

Dr.essa Elisabetta Ruckstuhl

Dr.essa Ilaria Viganò


Accesso

ingresso B, Via Dante Alighieri n.9

Telefono

031.324381

Fax

031.324567

Prenotazione Accettazione

C.U.P.
ingresso A, Via Dante Alighieri n. 11
031.324950


Finalità

Le attività delle Unità Operative di Oncologia sono finalizzate alla diagnosi e cura delle neoplasie. L’approccio terapeutico è discusso tra tutte le figure professionali coinvolte nel processo di cura. Le scelte terapeutiche e le impostazioni dei piani di cura sono condivise dai medici delle diverse discipline che si occupano del caso. Viene così garantito alla persona il miglior trattamento disponibile. L'Unità Operativa di Oncologia utilizza le risorse assegnate per assicurare la cura delle malattie oncologiche secondo gli standard nazionali e internazionali, perseguendo la globalità dell'approccio assistenziale e rispettando l'unità della persona, attraverso il coordinamento e l'integrazione con le altre Unità Operative e con le altre strutture sanitarie regionali Pertanto l’UOC di Oncologia intende prendersi carico delle persone affette da tumore, curarle secondo le conoscenze più aggiornate. Le nostre attività comprendono: la diagnosi dei tumori, la loro cura mediante farmaci (chemioterapia; terapia ormonale; terapia immunologica; terapia mediante farmaci a bersaglio molecolare) e l’integrazione con altre modalità di cura (radioterapia; chirurgia) l’assistenza medica, infermieristica, psicologica sia per i pazienti che i loro familiari. Le nostre attività si svolgono in forma ambulatoriale e di degenza ordinaria. Se il paziente non riesce più ad accedere all’Ospedale, le cure palliative possono essere organizzate presso il domicilio dei pazienti con la presa in carico del Servizio Territoriale su richiesta del Medico Di Medicina Generale.


Attività principali

  • Diagnosi e cura di Pazienti inviati dal medico di Medicina Generale o da altri Centri di cura, affetti da patologie Oncologiche o Ematologiche.
  • Inquadramento diagnostico e follow-up delle principali neoplasie.
  • Gestione delle complicanze secondarie alle patologie di pertinenza oncologica.
  • Controllo dei Pazienti dimessi dal reparto di degenza.
  • Educazione sanitaria individuale (fumo, alimentazione).

La Struttura è situata al 5° piano blocco A ed è costituita da cinque studi medici per le prestazioni ambulatoriali, una sala riunioni, un bagno per visitatori, una segreteria- reception, due sale di chemioterapia con due bagni dedicati ai pazienti, uno studio per la caposala, due sale d’attesa per pazienti.
Per l’attività di Day Hospital vi sono cinque letti e sei poltrone dedicati alla somministrazione della chemioterapia.
In caso di necessità di ricovero vengono utilizzati i letti di Degenza della Medicina Interna, posta al 5° piano B (o occasionalmente in altri reparti dell'area Medica)e la gestione dei paziente avviene in collaborazione con i medici Oncologi di riferimento.


Modalità di accesso agli Ambulatori

Alla Medicina Oncologica si accede:

  • Direttamente su richiesta, anche telefonica, del Medico di Medicina Generale
  • Direttamente su indicazione di medici specialisti (chirurghi, senologi, pneumologi, radiologi ecc)
  • Direttamente su richiesta dei Reparti di Degenza
  • Tramite prenotazione CUP, per i controlli programmati.

Per prenotare una visita, è sufficiente telefonare negli orari di segreteria, al numero 031.324381 o attraverso il Centro Unico di Prenotazione (CUP) al numero 031.324950. E’ necessario portare l’impegnativa del vostro medico con specificata l’eventuale esenzione Le visite normalmente si effettuano a partire dalle 7.30 del mattino, sino alle 17. Per motivi organizzativi non è possibile garantire sempre lo stesso medico. L’attesa media per la prima visita oncologica è di 20 giorni; l’attesa media per iniziare la chemioterapia, dopo il completamento di tutti gli esami, è fra i 5 ed i 15 giorni. Alla prima visita è necessario portare tutta la documentazione sanitaria. Gli orari per le visite possono variare a seconda delle necessità cliniche degli altri pazienti; si chiede comprensione per eventuali ritardi.

IL CONSENSO Prima di iniziare qualunque accertamento o qualunque terapia, vi sarà spiegato quali sono i suoi effetti positivi e quelli negativi, e vi sarà chiesto di firmare un consenso da parte del medico (per le terapie) o degli infermieri (per gli accertamenti diagnostici). Voi siete liberi di accettare il consiglio, firmare e sottoporvi all’accertamento o alla terapia, oppure di rifiutare, mantenendo il diritto a venire visitato periodicamente, per seguire lo sviluppo della malattia.

  • Visita del Medico Oncologo: prevede la raccolta delle notizie sanitarie (anamnesi), la formulazione della diagnosi, l’impostazione di un programma terapeutico e di monitoraggio nel tempo con la programmazione dei successivi controlli ambulatoriali. Al termine della valutazione il Medico compila una relazione clinica per il medico di medicina generale, che riporta diagnosi, giudizio clinico, programma diagnostico eventuale, consigli terapeutici ed eventuali esami di controllo, di monitoraggio periodico o di approfondimento diagnostico.
  • Al termine della visita medica è possibile accedere nuovamente allo studio infermieristico per ulteriori necessità ( dispositivi terapeutici, modulistica, materiale educazionale).

Particolare attenzione viene posta agli aspetti psicologici e famigliari della patologia tumorale, per questo è attivo un Servizio di Psico-oncologia, svolto con incontri individuali o di gruppo. Molto forte è la presenza delle Associazioni di volontariato che supportano a diverso titolo l'attività all'interno del reparto; fra queste ricordiamo: l' Associazione Noisempredonne (costituita da donne già operata in passato per tumore della mammella, che offrono supporto logistico e psicologico alle pazienti di nuova diagnosi) e l'Associazione Luigi Palma (convenzionata con la Medicina territoriale per l’Assistenza domiciliare ai pazienti con dolore oncologico). Una caratteristica che si è andata potenziando nel corso degli anni è il rapporto con la Medicina del territorio, sia per quanto riguarda i Medici di Medicina Generale, sia per quanto concerne la parte infermieristica.


Reclami e Suggerimenti

Sono state istituite delle specifiche procedure di gestione per rilevare e rispondere rapidamente alle situazioni di disagio e di insoddisfazione. Per esercitare questo diritto è possibile:

  • Utilizzare i moduli di segnalazione presenti nelle apposite cassette collocate nelle strutture sanitarie e nel sito aziendale www.ausl.mo.it/urp;
  • Telefonare, scrivere o rivolgersi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (Tel 031.324287 Fax 031.324012 Posta elettronica urp@valduce.it)

Accoglienza

L’Unità Operativa si impegna affinché il proprio personale renda visibile il cartellino di riconoscimento.

Nell’Unità Operativa è disponibile la Carta dei Servizi completa ed aggiornata, con le informazioni sulla degenza e sulle prestazioni erogate.

Nei casi ritenuti utili l’Unità Operativa può fruire di mediatori linguistico - culturali.


L’interdisciplinarietà

La strategia di cura della patologia neoplastica richiede sempre più spesso un approccio multidisciplinare per offrire al paziente percorsi assistenziali semplificati e trattamenti qualificati. In quest'ottica sono stati attivati vari ambulatori e riunioni interdisciplinari, affinché le decisioni terapeutiche adottate nei singoli casi vengano discusse e condivise dagli specialisti interessati (oncologi, chirurghi, radioterapisti, radiologi, anatomopatologi).

Le riunioni si svolgono settimanalmente e riguardano:

  • Patologia mammaria : La Discussione Collegiale (Chirurgo Senologo, Oncologo Medico, Anatomo-patologo e Radioterapista) è relativa alle pazienti sottoposte a chirurgia la settimana precedente e garantisce un rapido iter decisionale per definire e indicazioni terapeutiche complementari. Si svolge settimanalmente, presso la Struttura di Senologia (ved PDTA delle neoplasie mammarie). Dal 6/2012 è stata formalmente istituzionalizzata la creazione di una Breast-Unit secondo i criteri richiesti dall’accreditamento EUSOMA.
    E’ stato recentemente acquistato un nuovo processore per l’analisi intra-operatoria delle metastasi del linfonodo sentinella: metodo OSNA (One Step Nucleic Acid Amplification). Metodica molecolare molto sensibile che permette di identificare o escludere macro e micro metastasi entro 30 minuti. Dal 10/2012 è attivo un ambulatorio specifico di counseling genetico dedicato alle pazienti con tumore della mammella afferenti alla Breast-unit con prelievo per valutazione di eventuale mutazione BRCA1 e BRCA2. Sono stati inoltre implementati Ambulatori specifici per la valutazione dei fattori genetici e biologici anche per tumori ovarici e gastro-intestinali. Con la collaborazione di un laboratorio di Genetica esterno è stata implementata la biopsia liquida.
  • Patologia Gastroenterica: colon–retto, stomaco, pancreas e vie biliari c/o l’Ambulatorio dedicato dell’UOS di Oncologia . In particolare il nostro Centro rappresenta il polo di riferimento per la provincia di Como e Varese per patologie specifiche quali i GIST ed i tumori neuro-endocrini, per le quali viene riconosciuta un’alta competenza e professionalità sia a livello regionale che nazionale.
  • Patologia Polmonare: ogni Lunedì c/o lo studio medico S.C. Chirurgia Toracica
  • Patologia Ginecologica: ogni Lunedì c/o la Sala Riunione (piano terra)
  • Consulenza Radioterapica: discussione collegiale ogni 15 giorni in convenzione con la Divisione di Radioterapia dell'Ospedale S. Anna di Como.
  • Consulenza Psico-Oncologica: ogni giovedì per i pazienti che ne fanno richiesta o su indicazione del medico oncologo di riferimento.
  • Sono stati organizzati diversi corsi di aggiornamento e convegni. Inoltre nell’ambito della ricerca clinica la nostra Oncologia svolge un ruolo di primo piano con la partecipazione a progetti di studio nazionali ed internazionali in particolare sulla neoplasia mammaria e sul tumore del polmone. Molti studi sono tutt’ora in corso e da quelli conclusi è stato possibile produrre articoli scientifici pubblicati su riviste di rilievo internazionale.
  • Gli studi clinici con nuovi farmaci o nuove combinazioni sono condotti solo attraverso protocolli di ricerca rigidamente verificati ed approvati dal Comitato Scientifico e dal Comitato Etico dell’Ospedale.